Quale sarà il futuro dei bambini geneticamente modificati?


Gli scienziati, in un futuro non troppo lontano, saranno in grado di creare bambini geneticamente modificati con lo scopo di salvare la razza umana dall’estinzione. Non si tratta della trama fantascientifica di un nuovo film, ma purtroppo stiamo parlando di ipotesi non troppo remota. Quale sarà il futuro dell’umanità? A cosa assisteremo? Quali limiti verranno superati?



I sondaggi ci mostrano che circa il 95% della gente comune rifiuta categoricamente gli OGM ( organismi geneticamente modificati ). Questo nonostante le rassicurazioni degli scienziati sui prodotti che contengono gli OGM, come la carne, gli ortaggi e la frutta, a loro parere innocui.






Un film del 1997 aveva previsto tutto

Nel 1997 uscì al cinema il film “Gattaca – la porta dell’universo”. Una pellicola thriller scritta e diretta da Andrew Niccol che fallì miseramente ai botteghini. Nonostante questo Gattaca provocò grande dibattito nel mondo scientifico, mettendo in guardia dai pericoli sulla moderna biotecnologia per migliorare continuamente i diversi tipi di microrganismi.

Gattaca, ambientato in un futuro prossimo, metteva di fronte le persone che erano nate attraverso un programma geneticamente modificato e chi invece possedeva un patrimonio genetico naturale. Nel 2011 ( 14 anni dopo ) gli esperti della NASA hanno riconosciuto Gattaca come un film scientificamente attendibile.







Alcuni esperti ritengono che questo film abbia spinto lo sviluppo attivo di ingegneria genetica. Gattaca ci mostrava un futuro desolante nel quale le persone geneticamente modificate riuscivano a godere di tutti i benefici, mentre le persone nate naturalmente non avevano prospettive.

Forse Andrew Niccol era un visionario e già nel 2016 potrebbero uscire le prime notizie sui bambini geneticamente modificati. Una prospettiva alquanto inquietante.



I bambini geneticamente modificati

A quanto sembra il Regno Unito è il primo paese a consentire la modificazione genetica dei neonati, aprendo il dibattito su questo tema scottante. Il parlamento del paese, nonostante la forte opposizione di avvocati, scienziati ed alcuni ministri della Chiesa, ha approvato una legge che consente l’uso del Dna da tre persone per l’inseminazione artificiale, ipotesi severamente proibita in precedenza. Di cosa si tratta?

Questo progetto genetico prevede questa procedura: se i geni degli ipotetici genitori sono potenziali vettori di malattie verrebbero eliminati introducendo i geni di soggetti sani ( il terzo genitore ).








Persone o mostri?

Alcuni scienziati hanno affermato che attraverso questo metodo di modificazione genetica il cammino dell’umanità è assolutamente sicuro. Queste frasi ci hanno convinto? Probabilmente no.

I rappresentanti della Chiesa affermano che l’intervento dell’ingegneria genetica porterà alla distruzione dell’embrione originale, dando alla luce una “creatura”contro natura. Gli attivisti per i diritti umani sottolineano la mancanza di esperienza per l’utilizzo di queste tecniche, soffermandosi sull’ipotesi che ogni embrione diventi una piccola cavia. Una procedura di questo tipo, in caso di successo, consentirà ai genitori di “programmare” il proprio figlio in base ai propri gusti personali. Siamo veramente pronti ad affrontare questa eventualità?

di Stefano Sorce

Redazione Segnidalcielo

Nessun commento:

Posta un commento